Noradrenalina

 

NORADRENALINA
Indicazioni

Ipotensione severa (pressione arteriosa sistolica < 70 mmHg) e stati di shock associati a basse resistenze periferiche (shock settico), come farmaco di seconda linea rispetto alla dopamina (Classe IIb).

 

Azione

E’ una potente catecolamina con prevalente stimolazione dei recettori a e conseguente vasocostrizione diffusa (l’effetto inotropo da stimolazione ß-cardiaca, evidenziabile a bassi dosaggi, è mascherato e poi contrastato all’incremento della dose dall’aumento delle resistenze vascolari periferiche).

 

 

Attenzione

-          La somministrazione insieme a soluzioni alcaline può inattivarla.

-          In caso di stravaso del farmaco nei tessuti circostanti la vena, infiltrare la zona con alcuni ml di fentolamina (1 fiala da 10 mg in 10 ml di SF).

 

Dosaggio

Da 0.01 a 0.1 mcg/kg/min in infusione continua, in base alla risposta.

 

Modo d’uso   

In infusione continua:

v       con gocciolatore: diluizione 1 fiala (2 mg) in 500 ml SF o SG 5%; concentrazione 4 mcg/ml; velocità d’infusione (0.01 - 0.1 mcg/kg/min)/(4 mcg/ml): per un paziente di 70 kg,  da circa 0.2 ml/min (4 gtt/min oppure 12 gtt/min con microgocciolatore) a velocità 10 volte maggiori.

v       con pompa-siringa: diluizione 5 fiale (10 mg) in 50 ml SG 5%, concentrazione 200 mcg/ml; velocità d’infusione (0.01 - 0.1 mcg/kg/min)/(200 mcg/ml) x 60: per un paziente di 70 kg, da 0.2 ml/h a valori 10 volte superiori.