Portale di Medicina e News sulle principali condizioni di malattia


HOME NEWS

NETWORK

BUGIARDINI

COMPRESI GENERICI

MONOGRAFIE

TORNA ALL'ELENCO NEWS PER QUESTA PATOLOGIA

Requires Acrobat Reader.

 

 

 

 Nei pazienti con sindromi coronariche acute, la strategia invasiva Ŕ associata ad un aumento della sopravvivenza ad 1 anno

Lo scopo dello studio Ŕ stato quello di verificare se una cateterizzazione precoce fosse in grado di ridurre la mortalitÓ nei pazienti con angina instabile ed infarto miocardico senza sopraslivellamento ST.

Sono stati analizzati in modo retrospettivo i dati raccolti nello studio GUSTO IIb.

Sono stati identificati 7.897 pazienti con angina instabile ed infarto miocardico senza sopraslivellamento ST.
Di questi , il 57% ( n=4.536 ) dei pazienti Ŕ stato sottoposto a terapia invasiva ed il 43% ( n= 3.361 ) a terapia conservativa.

L’end point primario era rappresentato dalla mortalitÓ per tutte le cause a 30 giorni e ad 1 anno.

La mortalitÓ a 30 giorni Ŕ stata del 2,5% nel gruppo terapia invasiva contro il 2,7% nel gruppo di terapia conservativa ( p=0,92 ); ad 1 anno la mortalitÓ Ŕ stata 6,2% versus 8,6%, rispettivamente (p=0.005).

Dopo aggiustamento l’hazard ratio di mortalitÓ ad 1 anno nei pazienti sottoposti a terapia invasiva Ŕ stato 0,46. ( 2003 )

Cho L et al, Am J Med 2003; 114:106-111



 

 
 
 
Google
 
Web carloanibaldi.com

 

 
Farmaci nell'Emergenza
 



 

Webmaster: Dott. Carlo Anibaldi