Portale di Medicina e News sulle principali condizioni di malattia


HOME NEWS

NETWORK

BUGIARDINI

COMPRESI GENERICI

MONOGRAFIE

TORNA ALL'ELENCO NEWS PER QUESTA PATOLOGIA

Requires Acrobat Reader.

 

 

 

 I pazienti con sindromi coronariche acute possono ricevere dosaggi eccessivi di farmaci antitrombotici

Un ampio studio osservazionale, prospettico, compiuto negli Stati Uniti, ha trovato che i pazienti con sindromi coronariche acute senza sopraslivellamento ST ( NSTEMI ) sono ad alto rischio di ricevere un dosaggio di farmaco antiaggregante piastrinico o di farmaco anticoagulante maggiore rispetto a quanto raccomandato.
Questi pazienti sono ad aumentato rischio di sanguinamento.

Lo studio ha preso in esame 30.136 pazienti con sindrome coronarica acuta senza sopraslivellamento ST.

Le principali misure dell’outcome ( esito ) erano rappresentate da eccessivo dosaggio di Eparina non frazionata, di Eparina a basso peso molecolare, e degli inibitori della glicoproteina IIb/IIIa.
I principali outcome clinici comprendevano sanguinamento, mortalitÓ ospedaliera e la permanenza in ospedale.

Tra i pazienti ai quali era stato prescritto un farmaco antitrombotico, il 42% ( 3.354 ) presentava un dosaggio che era pi¨ elevato di quanto raccomandato.

Una minore probabilitÓ di prescrizione di dosaggi in eccesso Ŕ stata osservata con l’Eparina a basso peso molecolare rispetto all’Eparina non frazionata e agli inibitori della glicoproteina IIb/IIIa ( 13.8%, 32.8% e 26.8%, rispettivamente ).

Un numero di fattori era associato ad un aumentato rischio di dosaggio eccessivo: l’etÓ avanzata, il sesso femminile, l’insufficienza renale, il basso peso corporeo, il diabete e l’insufficienza cardiaca congestizia.

I pazienti che hanno ricevuto dosaggi eccessivi hanno manifestato un aumentato rischio di sanguinamento il cui incremento era correlato al grado di dose in eccesso e al numero dei farmaci somministrati.

I pazienti ad alto rischio avevano una maggiore probabilitÓ di ricevere dosaggi eccessivi. ( 2006 )

Fonte: Journal of American Medical Association, 2005





 

 
 
 
Google
 
Web carloanibaldi.com

 

 
Farmaci nell'Emergenza
 



 

Webmaster: Dott. Carlo Anibaldi